Environmental Education – How to become young citizens – “HELP OUR PLANET”

Le classi 2D – 3B – 3D della scuola secondaria di I grado del plesso “Archimede” hanno partecipato al progetto/concorso  “Energicamente il futuro dell’energia  a scuola ” con il video in lingua inglese dal titolo  “HELP OUR PLANET”.

Students were very involved in this project. They want to do something now, so that the world can be better place tomorrow.

ERASMUS+ PROJECT – MEETING IN PETRA – LESVOS (GREECE)

di F. Ambrosino, G. Alaimo, A. Migliore, F. Vethusan, G. La Rosa

From 14th May to 20th May 2017, we (five students selected among 22 schoolmates in the Erasmus+ Italian team) have been in Petra, on the Greek island of Lesvos, to take part of the second meeting of the international Erasmus+ project (“Every Child Matters – Refugees And Immigrants In Education“). During the week, we had the opportunity to meet a lot of important people, such as Mr. Antonis Kelaiditis, President of the Town Council, and Ms. Georgia Kokkinogeni, the headmistress of Petra’s Junior High School, teacher of Ancient/Modern Greek and History. Also, we’ve been able to improve our English by having conversations and socializing with boys and girls from the other three countries (Portugal, England, Turkey) and we’ve been working in groups to write and illustrate our own original stories about immigration, a phenomenon which is sadly becoming really common in many European countries. At school, in the afternoon, we presented the products we prepared for the trip when we were in Italy and mostly in the morning we visited a lot of interesting and cultural places near Petra (A castle in Molivos, a small town but still one of the most important and popular commercial zones on the whole island; A ruined Greek temple and a church). Also, a specialized instructor taught us four traditional local dances and on Thursday night, when we had the farewell dinner, we used the recently gained experience to dance with a group of experts! It was really enjoyable and funny and it was great to learn interesting things about this country, its uses and costumes, but on the last day, it was hard for all of us to leave and say goodbye to our new friends, because this trip let us meet teenagers just like us from all over the world, and we’re sure everybody would have taken our places if they had the chance to.

b6c737c9

IMG_5753

IMG_5948IMG_5949

ERASMUS MESSA LESVOS 5 2017 (11) - Αντίγραφο

IMG_5945IMG_5740

Gli occhi della scuola La Masa

Indagine a scuola

Martedì 18 ottobre a scuola abbiamo deciso di fare un’indagine per scoprire quanti bambini hanno gli occhi chiari e quanti gli occhi scuri.

La maestra ci ha dato dei foglietti su ciascuno dei quali c’erano scritti i nomi di due classi della nostra scuola e ci ha divisi in coppie.

Siamo andati nelle classi che ci ha assegnato la maestra e abbiamo raccolto i dati.

Martedì 25 abbiamo tabulato tutti questi dati, poi li abbiamo classificati classe per classe.

Abbiamo disegnato un grafico per ciascuna classe, dall’infanzia alla quinta, inserendo il numero dei bambini in totale, dei bambini con gli occhi chiari e di quelli con gli occhi scuri.

Infine abbiamo disegnato un altro grafico, questa volta però di tutta la scuola e abbiamo scoperto che gli occhi scuri sono molto di più degli occhi chiari.

Guardate voi stessi:

grafico-occhi

La terza D

Geoarte

Geoarte è il nome che, di comune accordo con le maestre, abbiamo dato a queste attività nate inizialmente per evitare che ci annoiassimo nell’attesa che tutti finissimo i compiti assegnati in classe. In realtà, poi, è diventato uno stimolo, perché avevamo voglia di aprire il più in fretta possibile il nostro nuovo quaderno per cimentarci nell’uso del righello e nel dare libero sfogo alla nostra creatività cromatica.  Alcune pagine, come dice la nostra maestra, sembrano dei tappeti di ceramica, alcuni mandala sono stati dei veri e propri rompicapi per i quali è stato necessario prestare la massima attenzione… ma nessuno si è mai scoraggiato, anzi abbiamo sempre accettato la sfida… E che soddisfazione vederli realizzati dalle nostre mani…

Malala

Dopo un’attenta lettura della Storia di Malala, abbiamo voluto dare il nostro modesto contributo alla diffusione delle vicende di questa giovane eroina che, pur di difendere i propri diritti e quelli di tutti noi bambini e delle donne, ha rischiato la propria vita e tuttora è costretta a vivere lontano dal proprio paese e dalle proprie origini.

Grazie  Malala, perché sei un grande esempio di coraggio nonostante la tua giovane età.

malala