TEMPO D’ESTATE: “ESTATE INSIEME…”

Dal 18 Luglio al 3 Agosto alcuni alunni dell’I. C. “Politeama” hanno partecipato al progetto “Estate insieme” suddiviso in tre laboratori: lingua 2, arte e motoria.

Le foto e i video che potrete ammirare riguardano le attività svolte durante il progetto di educazione motoria e musica.

Sperando di poter ripetere l’esperienza, vi auguriamo buone vacanze.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

L’ultimo giorno ci siamo esibiti davanti ai nostri genitori in un percorso ginnico ed in una piccola esecuzione ritmica realizzata con l’utilizzo degli strumenti creati da noi: batteria, tamburo, maracas, nacchere…

E per il gran finale una bella festa tutti insieme

Lo sport nella nostra scuola. Perché il Taekwon-do

di Sabonim Carlos M.

Il Taekwon-do è un’arte marziale di difesa personale contro avversari in movimento, che utilizza come unici strumenti il corpo (le mani e i piedi nudi) e la velocità di movimento e di reazione.

Tali caratteristiche rendono il Taekwon-do ITF un’attività fisica che, attraverso il raggiungimento di movimenti muscolari precisi, potenti e veloci, favorisce l’attivazione di alcune competenze neuropsicologiche, influenzando lo sviluppo armonico di corpo e mente.

Dal punto di vista del corpo migliora la coordinazione motoria (occhio-braccio-gamba), la velocità e precisione dei movimenti; dal punto di vista della mente favorisce una migliore percezione corporea ed insegna a gestire la paura dell’altro (avversario) nel rispetto del proprio “spazio fisico”.

Il Taekwon-do favorisce lo sviluppo dell’attenzione ed insegna ad esprimere l’aggressività in maniera controllata (grinta) e finalizzata alla difesa.

Insegnando a regolare la forza e l’intensità dell’attacco incide sull’apprendimento dell’autoregolazione emotiva e sul controllo delle proprie reazioni rispetto all’altro (avversario). Ciò facendo aiuta l’allievo ad acquisire ed aumentare la fiducia nelle proprie capacità fisiche e mentali, nel rispetto delle regole date dall’Istruttore (Sabon Nim) all’interno del tappeto (Dojang): insegna l’autocontrollo, la disciplina e il rispetto dell’altro.

Il Taekwon-do ITF, in sintesi, nel rispetto dell’armonia tra corpo e mente, favorisce l’attivazione e lo sviluppo di alcune competenze neuropsicologiche: capacità di autocontrollo e gestione dell’aggressività, rispetto delle regole e dei turni, riconoscimento del limite, tensione verso il miglioramento personale, capacità attentive, programmazione e controllo motorio, armonizzazione e finalizzazione dello sforzo, modulazione della forza fisica e mentale, rispetto dell’altro.

L’insieme di queste competenze determinano nell’allievo un miglioramento dell’autostima e della fiducia nelle proprie potenzialità.